Share

Read next article:

"Civita: un pò di storia"

Read previous article:

"Hertz"

Bolsena: un pò di storia

In un pò di storia

BOLSENA: un pò di storia

La città del miracolo eucaristico

I primi insediamenti umani sulle sponde del lago risalgono al Neolitico, ma i primi villaggi si svilupparono in queste zone solo tra il IX e VIII secolo a.C. in età Villanoviana grazie soprattutto ai terreni adatti all’agricoltura ed ovviamente alle potenzialità offerte dal lago per la pesca.
Così come l’area della vicina Orvieto, pure Bolsena subì l’influenza etrusca. Ma il vero sviluppo della città si ebbe solo dopo il 264 a.C., anno in cui i Romani distrussero la vicina Velzna (Orvieto), il probabile Fanum Voltumnae, deportando i superstiti sulla sponda orientale del lago dove fondarono la nuova Velzna, o come la chiamarono loro: Volsinii Novi, la nuova Volsinii, da cui deriva l’odierno nome della città di Bolsena.
Lo sviluppo della città romana proseguì fino al IV sec quando, in seguito alle invasioni dei Longobardi, gli abitanti si ritirarono sulla rupe posta alle loro spalle, dove gradualmente si sviluppò l’attuale borgo che ad oggi conserva intatte le fattezze medioevali.
Il borgo ruota attorno all’ingombrante presenza del castello di certa origine longobarda. Fu infatti da prima un avamposto longobardo per le guarnigioni a difesa del territorio, per poi divenire una delle tante residenze della potente famiglia guelfa dei Monaldeschi della Cervara di origine orvietana. In questa epoca il castello subì evidenti abbellimenti che gli conferirono l’aspetto che ancora oggi è possibile ammirare. Al suo interno oggi è presente il Museo Territoriale del lago di Bolsena, dove si possono ammirare alcuni reperti archeologici di grande interesse.
Nel 1537 con l’istituzione del Ducato di Castro per opera del Papa Paolo III, un altro potente casato si impone sul territorio: i Farnese. E tutta l’area del lago conobbe un periodo di forte splendore e sviluppo; lungo le sue rive vennero fatte costruite sontuose residenze nobiliari da ricche famiglie romane. Gli stessi Farnese erano soliti trascorrervi i mesi estivi. Nel 1649, con la caduta del Ducato Castro, l’area del lago tornò sotto il controllo della Chiesa per rimanervi fino all’Unita d’Italia.
Oggi Bolsena è una stupenda cittadina lacustre che oltre ad essere ricca di storia e cultura, è uno degli angoli più belli e suggestivi d’Italia. Lo splendido lago sul quale si affaccia e che da essa prende il nome rappresenta una delle mete balneari più ambite dai turisti del nord Europa.

Scopri le città

English