Share

Read next article:

"Presepe Vivente"

Read previous article:

"La Carrareccia"

Il Presepe nel Pozzo presenta: Il segno

In Uncategorized

ORVIETO: “…il presepe nel pozzo”

Il pozzo della Cava presenta “IL SEGNO, una testimone d’eccezione” .

Un pozzo di origine etrusca ricco di storia e dall’intenso pathos con le sue nove grotte, i tanti reperti storici e ben 27 secoli di vita; è il Pozzo della Cava. Posto lungo l’omonima via, appunto via della Cava, il pozzo si colloca all’interno della zona più antica della città, all’interno del quartiere medioevale di San Giovenale. Un’area di interesse archeologico molto particolare che spinge i molti visitatori a fare un vero e proprio salto nel passato, potendone apprezzare i tesori archeologici, le eccezionali cavità ipogee e l’utilizzo che di tali cavità si faceva nell’antichità, sia ai tempi degli etruschi che in epoche successive.
L’area archeologica inoltre, dal 1989 ogni anno (dal 23 dicembre alla domenica successiva l’Epifania) si presta a divenire location d’eccezione per l’ambientazione di un presepe tematico molto speciale. Ciascuna edizione infatti, attraverso scenografie originali, contenuti e musiche ricercati, e un’atmosfera carica di fascino, ricostruisce aspetti della storia della cristianità. Si tratta di un’ imperdibile ed emozionante spettacolo.

Zohara, l'asina della casa di Maria. Il presepe nel pozzo.

L’edizione 29-esima de Il Presepe nel Pozzo parla di Zohara, l’asina della casa di Maria che fu la prima ad assistere alla Natività.
Per la tradizione ebraica pare che solo gli asini e gli uomini prescelti da Dio possano vedere gli Angeli, e questo per gli asini accade proprio nel momento in cui si bloccano. Il presepe racconterà dunque, attraverso gli occhi “privilegiati” di Zohara il primo Natale.

English